Silendo Libertatem Servo

Intelligence Comunity
Oggi è mercoledì 18 settembre 2019, 8:54




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Colpo micidiale contro l'intelligence Usa
MessaggioInviato: venerdì 1 gennaio 2010, 14:37 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 3 ottobre 2009, 21:45
Messaggi: 105
fonte :corriere.it 31 dicembre 2009

morta anche la responsabile della Cia nel settore di Khost. Madre di tre figli

Colpo micidiale contro l'intelligence Usa

Il kamikaze ha ucciso otto agenti Cia nella «Base avanzata Chapman» e il rischio di infiltrati

WASHINGTON – Questa volta i cacciatori sono diventati prede. E l’attentatore è riuscito a portare la morte all’interno di una base dell’intelligence statunitense in Afghanistan. Nell’attacco all’avamposto Chapman, infatti, è morta anche la responsabile della Cia nel settore di Khost. Madre di tre figli, guidava il gruppo di agenti che raccoglieva informazioni e coordinava le attività di spionaggio in una zona delicata. Con lei sono caduti altri sei 007 e Harold Brown, 37 anni, un funzionario del Dipartimento di stato che si occupava di sicurezza. Lascia la moglie e tre figli di 12, 10 e 2 anni. Un colpo terribile per l’Agenzia se si considera che nella sua storia ha perso 90 funzionari. A confermare il terribile bilancio lo stesso direttore della Cia, Leon Panetta, che ha ricordato con emozione il sacrificio di uomini e donne in una missione difficile per fermare i terroristi. La regione di Khost è sicuramente una delle più pericolose per l’intensa attività degli insorti e per la presenza di nuclei ben addestrati all’uso di attentatori suicidi. In particolare quelli legati al network Haqqani, molto vicino ad Al Qaeda. Una fonte dell’intelligence da Langley, il quartier generale, ha promesso una risposta all’attacco: «Ci vendicheremo con nuovo operazioni anti-terrore. Siamo determinati a farlo».

INFILTRAZIONI - Intanto l’agenzia è impegnata a ricostruire la dinamica dell’attentato compiuto da un kamikaze. I talebani hanno sostenuto che si trattava di «un ufficiale» dell’esercito afghano passato con i ribelli. Ma gli osservatori non escludono che possa trattarsi di un miliziano a contratto con la Cia. In alcune basi la sicurezza esterna è, infatti, affidata a elementi reclutati in clan ritenuti fedeli. Nelle ultime settimane si sono verificati numerosi episodi nei quali soldati locali hanno aperto il fuoco su quelli alleati: cinque inglesi e un americano sono stati uccisi in questo modo, feriti lievemente due italiani. Un segnale di come i terroristi siano riusciti ad infiltrare loro elementi negli apparati di sicurezza. La vita all’interno degli avamposti non è delle più facili. E, più volte, molti esperti hanno lamentato la mancanza di una protezione adeguata per gli agenti. Anche alle operazioni sul campo, secondo diverse testimonianze, sono apparse complicate. Non c’erano uomini a sufficienza e non tutti avevano una competenza specifica. In concomitanza con l’invio di altre truppe in Afghanistan, la Cia ha deciso di aumentare il numero di 007. Ovviamente il dato è segreto, ma fonti di stampa ritengono che stiano operando nella regione non meno di 700 uomini. La strage di agenti cade in un momento assai delicato dopo il fallito attentato al jet a Detroit. Con l’intelligence duramente criticata per aver sottovalutato le informazioni sullo studente nigeriano. Accuse, però, respinte dall’agenzia.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group. | Violaceous by: Matt
Traduzione Italiana phpBB.it